Serie A

SERIE A, LA BARTON CUS PERUGIA SUPERA IL FIRENZE

SERIE A, LA BARTON CUS PERUGIA SUPERA IL FIRENZE
Barton Cus Perugia - Aeroporto Firenze 27-19 (21-7 dpt)

 

Barton Cus Perugia: Gioè, Magi, Antonelli, Del Pinto, Masilla, Sauton, Michel, Ferraris (30'st Rossetti), Pretorius, Bresciani (35'st Bettucci), Giorgetti (20'st Renetti), Pedrazzani, Biondi (25'st Palazzetti), Fagnani (30'st Cappetti), Di Vito. A disp.: Russo, Corbucci, Battistacci. All.: Martin.

Aeroporto Firenze: Taddei, Bastiani (20'st Falleri), Citi, D'Andrea, Nava (38'pt Semoli, 3'st Petrangeli), Rios, De Castro, Santi, Basha (30'st Casolari), Ippolito, Ciampa (10'st Guariento), Battisti, Viale (30'st Bottacci), Fanelli (20'st Vignoli), Chiostrini. A disp.: Manigrasso. All.: De Rossi.

Arbitro: Meconi

Marcatori - Primo tempo: 3' m Rios tr. Taddei (0-7), 16' m Magi tr Del Pinto (7-7), 37' m Antonelli tr Del Pinto (14-7), 42' m Ferraris tr Del Pinto (21-7). Secondo tempo: 19' m Basha tr Taddei (21-14), 24' cp Del Pinto (24-14), 28' m Basha (24-19), 32' cp Del Pinto (27-19).

Cartellini: 12' pt giallo Santi (Fi), 13' pt giallo Giorgetti (Pg), 17'pt giallo Di Vito (Pg), 37'st espulsi Antonelli (Pg) e Rios (Fi).

 

PERUGIA - La Barton Cus Perugia comincia il 2015 nel migliore dei modi. Domenica pomeriggio, sul campo casalingo di Pian di Massiano, il quindici di coach Luca Martin ha superato il Firenze per 27-19 nell'incontro valido per la prima giornata del Pool Salvezza 1 del campionato nazionale di rugby maschile di serie A. La partita è cominciata subito con grande ritmo: i fiorentini hanno attaccato andando in meta al 3'. La risposta della Barton non si è fatta attendere. Perugia ha sfoderato una grande intensità di gioco rispondendo con tre mete (realizzate da Magi, Antonelli e Ferraris), tutte trasformate (Del Pinto), e non concedendo spazio agli avversari. Diverso è stato il secondo tempo. L'intensità di gioco è calata, soprattutto da parte dei padroni di casa. Firenze ha provato a recuperare, realizzando altre due mete, ma i biancorossi sono riusciti a preservare il vantaggio, anche grazie ai due calci di punizione messi tra i pali da Federico Del Pinto.

«La squadra ha risposto bene alle sollecitazioni della società»: ha commentato a fine partita Roberto Cirimbilli, direttore sportivo del Rugby Perugia.

«Questo è quello che succede - dichiara anche il presidente Alessio Fioroni - quando si crede nei propri mezzi e capacità, al di là del valore indiscutibile dei nuovi acquisti. Il Perugia visto oggi, parlo dei giocatori presenti anche girone di andata, sembrava tutta un'altra squadra e questo nonostante qualche calo di concentrazione. Sono molto contento per Luca Martin e si comincia a vedere anche la mano di Andrea Arena».

«I nuovi innesti - spiega coach Luca Martin - ci hanno dato un apporto tecnico superiore. Il gruppo ha cominciato a lavorare bene anche se ancora ci mancano 40' minuti di intensità su 80' di gioco. Nel secondo tempo c'è stato un calo generale. Visto il livello, in settimana vedremo se si tratta di una questione mentale più che fisica. Dobbiamo puntare ad essere competitivi per 80' e la strada intrapresa sembra essere quella giusta. Rimaniamo con i piedi per terra perché il campionato è lungo, duro e competitivo. Dobbiamo restare concentrati».

 Domenica prossima la Barton giocherà in casa del Piacenza, reduce da una sconfitta incassata per 35-15 in casa della Capitolina.

Classifica: Cus Genova (5 punti), Unione Capitolina (5), Barton Cus Perugia (4), Firenze (0), Piacenza (0), Cus Torino (0).

(Luana Pioppi)

Serie C